05.29.2019

Conference

Palazzo Carpegna - Salone d'Onore

Conservazione e Progetto di Architettura

Mercoledì 29 maggio 2019 alle ore 17:30 presso Palazzo Carpegna, sede dell'Accademia Nazionale di San Luca, si terrà la conferenza Conservazione e Progetto di Architettura, di Massimo Carmassi, primo appuntamento del ciclo di conferenze e incontri "L'architettura e l'arte contempranea in un paese antico", ideato e coordinato da Francesco Cellini e Francesco Moschini.



La conservazione di un edificio antico è necessaria e non contrattabile salvo eccezioni marginali. Se non c'è conservazione dell'esistente non c'è restauro. Per garantirne il successo disponiamo di tutte le tecniche necessarie, anche se i problemi relativi alla protezione sismica non sono facilmente risolvibili, e talvolta addirittura irrisolvibili a meno di distruzioni che ne annullano il valore storico e la qualità estetica.

Le nuove funzioni da accogliere in un palazzo antico, anche nel caso in cui siano simili a quelle originali, richiedono adeguamenti a standards contemporanei. E' necessario dunque che esistano compatibilità dimensionali e qualitative tra nuove destinazioni e antico edificio che le ospiterà. Anche nel caso più favorevole al nuovo uso il progetto architettonico, che comprende anche il disvelamento delle stratificazioni, le strutture, gli impianti e la sicurezza, ha l'opportunità e la responsabilità di conservare o meno il valore storico e materiale del palazzo ed eventualmente di incrementarlo. Nei casi più fortunati come i monumenti d'autore il progetto architettonico può coincidere con il progetto di conservazione. Poiché l'esperienza fa pensare che questo risultato non sia sempre facilmente raggiungibile vale la pena discuterne ancora attraverso qualche esempio